A A A

Le scadenze fiscali di novembre e dicembre 2020
Normative e scadenziario ^
 
02 Novembre 2020


 
Sono molte, e molto importanti, le scadenze fiscali che attendono le azienda agricole nei mesi di novembre e dicembre di questo 2020. Si parte, il 16 novembre, con il versamento Iva del 3° trimestre 2020, e con il pagamento della rata Inps relativa ai lavoratori autonomi agricoli. Entro il 30 novembre invece ci saranno numerose scadenze, come il pagamento della seconda rata tasse acconto 2020 (come Irpef, Irap, Ires, cedolare secca), l’invio delle dichiarazioni dei redditi all’Agenzia delle entrate e l’invio delle liquidazioni periodiche Iva relative al terzo trimestre 2020. Nel mese di dicembre invece ecco il pagamento del saldo Imu (entro il 16) e il pagamento dell’acconto Iva 2020 (entro il 27).

Scadenza importantissima per le aziende che intendono investire in beni strumentali nuovi è poi quella del 31 dicembre. In base alla legge di Stabilità 2020 infatti, le imprese che ne acquistino di nuovi potranno usufruire del “Credito d’imposta 4.0” (pari al 6% per beni ordinari e al 40% per beni tecnologicamente avanzati-interconnessi). Il beneficio del credito d’imposta si ha se viene acquistato il bene (direttamente o in leasing) entro il 31/12/2020 (fattura totale emessa entro fine anno), oppure tramite l’emissione di una fattura di acconto di almeno il 20% del valore dell’investimento, completando poi l’acquisto (consegna del bene ed emissione della fattura a saldo) al massimo entro il 30/06/2021.





precedente: Agricoltura biologica, la presentazione del Pap entro il 31 gennaio
successivo: Sorveglianza sanitaria: la Cimi amplia il contributo anche ai lavoratori stagionali


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]