A A A

Rinnovato il contratto provinciale di operai agricoli e florovivaisti
Normative e scadenziario ^
 
21 Marzo 2017


Il giorno 8 marzo 2017 Confagricoltura Mantova, Coldiretti Mantova e Cia Est Lombardia, assieme alle sigle sindacali Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil, hanno sottoscritto l’accordo per il rinnovo del contratto provinciale di lavoro per gli operai agricoli e florovivaisti. Tale accordo esplicherà la sua efficacia per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2016 e il 31 dicembre 2019. Le novità inserite nel rinnovo riguardano naturalmente sia l’aspetto economico che normativo del contratto provinciale di lavoro.

Tra le novità di  carattere normativo possiamo menzionare:
  1. Nella classificazione degli operai e precisamente nel settore “agriturismi” è stata prevista la nuova figura del “manutentore green” da inserire nella categoria del qualificato o del qualificato super. Introdotta anche la figura dell’addetto alla vendita di prodotti aziendali nella categoria del qualificato super (fino ad oggi tale mansione richiedeva l’inserimento del lavoratore come “specializzato super”). La nuova categoria interessa gli addetti che operano in collaborazione con il titolare aziendale o con un collega di categoria superiore.
  2. Il contratto provinciale è stato adeguato al nazionale incrementando il numero di ore consentite per il lavoro straordinario, che possono arrivare alle 3 giornaliere e alle 18 settimanali. Non potranno comunque superare il limite delle 300 ore annuali (precedentemente tale limite era di 250 ore).
  3. È stato precisato che la 14ª mensilità viene corrisposta, nel mese in cui cade la Pasqua, per l’anno in corso e pertanto è soggetta a conguaglio in detrazione nel caso di cessazione del rapporto di lavoro prima del 31 dicembre. Nel caso di assunzione successiva al mese in cui cade la Pasqua, verrà erogata a fine anno o all’atto della cessazione del rapporto di lavoro per i dodicesimi maturati fino a tale data.
  4. È stato previsto un ampliamento delle prestazioni assistenziali fornite dal Cimi per spese dentistiche e oculistiche dei dipendenti aziendali. Novità assoluta è la possibilità di chiedere un contributo economico di solidarietà da parte dei lavoratori licenziati per motivi aziendali e non disciplinari. Per procedere alle suddette erogazioni dovrà essere definito un apposito regolamento attuativo.
  5. Un mansionario specifico è stato previsto per le aziende produttrici di meloni e angurie e per le varie figure di lavoratori che possono operare al loro interno: tra queste riveste particolare importanza la figura degli “operai addetti alla raccolta e lavori preliminari e complementari” per i quali viene fissata, per il 2017, una tariffa, onnicomprensiva del Tfr, pari ad 8,65 euro all’ora. Tale tariffa può essere applicata solo a rapporti di lavoro che garantiscano un numero minimo di 60 giornate lavorative nell’anno.
 
La panoramica sulle novità previste dal rinnovo termina ovviamente con l’aspetto retributivo. Le attuali retribuzioni aumentano in modo differenziato legato alla qualifica contrattuale, di una percentuale media del 2% a partire dal mese di marzo 2017. A copertura del pregresso verrà erogato, ai soli dipendenti a tempo indeterminato in forza alla data di sottoscrizione del contratto, un importo una-tantum pari a 40 euro. Nel 2018 verrà incrementato il valore del premio provinciale annuale di 20 euro per ogni livello contrattuale.

Nel pdf qui sotto potrete trovare le tabelle salariali per operai agricoli e florovivaisti, in vigore dal 1° marzo 2017
   scarica file



Contratti di lavoro, Florovivaismo, Provincia di Mantova



precedente: Misura 10: autorizzato il trattamento contro la crisomela della medica
successivo: Piano di riconversione vigneti: a disposizione piĆ¹ di 5 milioni di euro


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]