A A A

Piano di riconversione vigneti: a disposizione piĆ¹ di 5 milioni di euro
Normative e scadenziario ^
 
07 Marzo 2017


Con il decreto ministeriale 3362, la ripartizione della dotazione finanziaria relativa alla campagna 2016-2017 del “Programma nazionale di sostegno al settore vitivinicolo” ha assegnato alla regione Lombardia risorse per 5.564.492 euro per il Prrv, il piano di riconversione e ristrutturazione vigneti. La misura prevede quattro tipologie di intervento, e la giunta regionale pochi giorni fa ha provveduto a definire, pubblicandolo sul Burl (il Bollettino ufficiale della regione Lombardia) il contributo ad ettaro erogabile nel corso della campagna, aumentando i finanziamenti rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda la riconversione varietale, sono previsti 15.500 euro/ettaro per estirpazione e reimpianto, 8.700,77 euro/ettaro per il solo reimpianto e 5.206,73 euro/ettaro per il sovrainnesto. Per quanto riguarda la ristrutturazione, l’estirpazione e il reimpianto saranno finanziate con 15.500 euro/ettaro, mentre il reimpianto con autorizzazioni varrà 8.700,77 euro/ettaro. L’ultima azione riguarda la ristrutturazione con sovrainnesto, che riceverà un finanziamento di 5.206,73 euro/ettaro. 
 
Quanti fondi arriveranno in provincia di Mantova dunque? Fare una stima precisa ancora non è possibile, dato che a partire dalla campagna 2015-2016 il sistema di assegnazione dei fondi è gestito interamente dall’amministrazione regionale, che ancora deve fornire i dati, ma Confagricoltura Mantova fa sapere che i fondi resteranno in linea con quelli erogati negli ultimi anni, con una cifra cioè compresa tra i 400 e i 600mila euro. In media ogni anno Mantova presenta una cinquantina di domande, da diecimila euro ciascuna, e le cifre oscillano di poco. Nel 2013 ad esempio furono erogati 451mila euro, per un totale di 37 ettari coinvolti, mentre lo scorso anno vennero stanziati 517mila euro. La nostra provincia resta sempre al terzo posto in Lombardia in quanto a contributi erogati. In vetta, con una media attorno ai 2,6 milioni di euro, troviamo Pavia, seguita al secondo posto da Brescia, con circa 2,2 milioni di euro. A completare il podio Mantova, le altre sono molto più indietro.
 
Approvata intanto anche la misura per gli investimenti materiali e immateriali nel settore vitivinicolo, che riguarda interventi come l’acquisto di dotazioni fisse, l’acquisto di macchinari innovativi, l’allestimento di punti vendita al dettaglio, l’allestimento di sale degustazione o la creazione di siti dedicati all’e-commerce. Le domande iniziali dovranno essere presentate entro il 3 marzo, con la spesa erogabile che dovrà essere compresa tra un minimo di 5mila e un massimo di 200mila euro. 
 




Confagricoltura Mantova, Finanziamenti ed aiuti, Vitivinicolo



precedente: Rinnovato il contratto provinciale di operai agricoli e florovivaisti
successivo: Fatture e liquidazioni Iva: obbligatorio comunicarle all'Agenzia delle entrate


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]