A A A

Entra in vigore il PAN: obbligo di controlli funzionali per le macchine irroratrici
Normative e scadenziario ^
 
24 Ottobre 2016


Con l’entrata in vigore del Piano d’azione nazionale per l’uso sostenibile dei fitofarmaci (PAN) è divenuto obbligatorio sottoporre entro il 26 novembre 2016, ma comunque prima del prossimo utilizzo, al controllo funzionale, presso un centro prova autorizzato dalla Regione, tutte le barre irroratrici e gli atomizzatori utilizzate per i trattamenti con prodotti fitosanitari. Tale controllo funzionale è volto alla verifica della regolazione e della taratura delle macchine utilizzate e comprende le seguenti verifiche minime:
  • serbatoio principale, per saggiare la tenuta e la capacità di agitazione della miscela;
  • pompa principale, per verificarne funzionalità e assenza di perdite;
  • scala di lettura del liquido, presenza e leggibilità;
  • presenza del manometro e adeguatezza della scala di lettura della pressione di esercizio;
  • sistema di regolazione;
  • sistema di filtrazione;
  • tenuta delle tubazioni alla massima pressione di esercizio;
  • simmetria delle barre irroratrici orizzontali;
  • uniformità di portata degli ugelli;
  • qualità della distribuzione.
Successivamente al 26 novembre, potranno essere utilizzate solo le macchine che hanno superato la prova di funzionalità. Tale prova deve essere eseguita anche dai contoterzisti. Pertanto, gli agricoltori che si avvalgono dei contoterzisti per i trattamenti dovranno preoccuparsi di richiedere copia della certificazione che attesta il superamento del controllo funzionale.

In caso di uso di una macchina irroratrice non controllata si rischiano sanzioni da 500 a 2.000 euro e la decurtazione dei premi PAC e PSR. Pertanto, sarà necessario procedere in via prioritaria al controllo delle macchine delle aziende sottoposte a controllo condizionalità, controlli che avverranno nei mesi di novembre e dicembre 2016 (si veda specifico articolo su questo numero del periodico). Una volta eseguito il controllo, se superato, il controllo stesso avrà validità di 5 anni. Le attrezzature acquistate dopo il 26 novembre 2011, invece, devono essere sottoposte a controllo entro 5 anni dal loro acquisto.

Confagricoltura Mantova ha organizzato, in accordo con un Centro prova autorizzato dalla Regione, uno specifico servizio che garantisce l’esecuzione dei controlli funzionali. Saranno eseguiti tramite un cantiere certificato e per ogni verifica verrà rilasciato uno specifico certificato, comprovante il superamento della prova, da esibirsi in caso di controlli da parte degli enti preposti, Regione e ASL (ora ATS). Per procedere al controllo, che si ripete è obbligatorio, rivolgersi ai nostri tecnici presso gli uffici di zona..




Acquisto macchine e attrezzature agricole, Confagricoltura Mantova



precedente: Spandimento effluenti: da lunedì 31 ottobre al via il nuovo bollettino nitrati
successivo: Spandimento effluenti: ecco le novità


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]