A A A

Elenco beni in godimento a soci e familiari: entro il 31 ottobre vanno comunicati
Normative e scadenziario ^
 
12 Ottobre 2016


È il 31 ottobre la scadenza fissata per le imprese, entro la quale dovranno trasmettere l’elenco di beni in godimento a soci e familiari dell’imprenditore e la comunicazione di finanziamenti e capitalizzazioni effettuati sempre da soci o familiari. Per rispettare l’adempimento è necessario utilizzare lo specifico modello pubblicato online sul sito dell’Agenzia delle entrate, nella sezione “comunicazioni”.

All’invio della comunicazione in formato telematico sono tenuti gli esercenti d’attività d’impresa individuale e collettiva, mentre sono esentate le società semplici. Tra i beni esclusi invece troviamo quelli concessi in godimento agli amministratori, quelli concessi in godimento al socio dipendente o lavoratore autonomo, quelli utilizzati dallo stesso imprenditore individuale e i beni di valore non superiore a tremila euro (al netto dell’Iva) rientranti nella categoria “altro”, come ad esempio computer o telefoni cellulari.

In caso di omessa presentazione della comunicazione, la sanzione sarà pari al 30% della differenza tra il valore normale di utilizzo del bene ed il corrispettivo richiesto in capo al socio o al familiare del socio. La stessa tipologia di sanzione si verificherà in caso di presentazione del modulo con dati incompleti o non veritieri. Nel caso in cui la comunicazione fosse omessa, ma i contribuenti si fossero uniformati alle disposizioni normative, la sanzione sarà compresa tra 258 e 2.065 euro.   




Confagricoltura Lombardia, Confagricoltura Mantova



precedente: Anticipi Pac 2016: finanziamenti in arrivo
successivo: PSR, ecco le prossime scadenze


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]