COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Fanghi, la Regione vieta lo spandimento in 167 comuni
News e comunicati ^
 
09 Novembre 2020


 
Anche per la campagna 2020-2021 la Regione Lombardia ha vietato l’impiego per uso agronomico dei fanghi da depurazione in 167 comuni del territorio regionale, 16 dei quali si trovano in provincia di Mantova. il decreto prevede che l’utilizzo dei fanghi sia autorizzato solo su terreni che non siano localizzati in aree comunali in cui la produzione di effluenti da allevamento, dovuta al carico zootecnico, superi il limite fissato dalla Direttiva Nitrati e dalla norma regionale di settore. Tali limiti sono pari a 170 kg di azoto ha/anno per le zone vulnerabili e 340 kg di azoto ha/anno per le zone non vulnerabili. «Come Confagricoltura Mantova – spiega il presidente Alberto Cortesi – condividiamo e supportiamo la decisione presa dalla Regione, soprattutto perché supportata da dati e calcoli precisi. Con ciò, non dobbiamo però porre un divieto assoluto e definitivo all’utilizzo dei fanghi, dal momento che questi ultimi, in zone e modalità ben precise, rappresentano una preziosa opportunità per la distribuzione di sostanza organica».

«La Lombardia predilige la materia organica per la concimazione dei campi – ha detto Fabio Rolfi, assessore regionale all’agricoltura – e si dimostra sempre più green e attenta alla sostenibilità dei cicli produttivi. Questo decreto dimostra inoltre come la presenza di allevamenti intensivi sia assolutamente sostenibile a livello ambientale, nonostante i messaggi errati e distorti lanciati troppo spesso dalla tv di Stato». I comuni mantovani interessati dal divieto sono Bagnolo San Vito, Borgo Virgilio, Canneto sull’Oglio, Casaloldo, Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Gazoldo degli Ippoliti, Goito, Gonzaga, Guidizzolo, Marmirolo, Motteggiana, Pegognaga, Piubega, Rodigo e Roverbella.





precedente: Verso la riforma Pac 2021-2027
successivo: Covid-19: gli aiuti alle filiere zootecniche per scrofe e bovini da carne


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]