COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Riso: la campagna 2020 si chiude con rese in calo ma qualità eccellente
News e comunicati ^
 
03 Novembre 2020


 
Rese in calo ma qualità della produzione ottima. In questo 2020 certamente anomalo sotto molti punti di vista, la campagna di raccolta del riso si chiude, in provincia di Mantova, con una complessiva soddisfazione dei produttori, che hanno in ogni caso dovuto far fronte alle problematiche relative alla massiccia presenza di giavone, un’infestante che ha causato un calo produttivo rispetto al 2019. Nel mantovano sono stati seminati circa 1.140 ettari a riso quest’anno, con una produzione media di circa 55-60 q/ha: «Tutti noi risicoltori abbiamo dovuto fare i conti con il giavone – spiega Davide Cornacchia, dell’azienda agricola Corte Motta di Bigarello – anche passando due volte con i fitosanitari non c’è stato nulla da fare, è diventato molto resistente. Dove si è sviluppato più fittamente c’è stata meno produzione, con aborti fiorali e chicchi vuoti». Con rese dunque comprese (a secco) tra i 55 e i 60 q/ha, sia per il Carnaroli che per il Vialone Nano, Cornacchia può però dirsi soddisfatto dal punto di vista della qualità: «Molto alta, siamo contenti. Nei nostri sacchetti abbiamo inserito riso di primissima scelta. La qualità ti salva anche se produci di meno. Siamo stati fortunati anche dal punto di vista atmosferico, dal momento che, quando è caduta grandine, le spighe erano ancora piccole e protette, e abbiamo avuto un danno minimo». Qualche apprensione in più legata alla situazione Covid: «Venendo a mancare fiere e canale Ho.Re.Ca sicuramente abbiamo avuto meno vendite – conclude Cornacchia – ma il Carnaroli ora sta andando forte e la paura di nuove chiusure sta facendo volare il nostro commercio interno. Stiamo lavorando tanto con le spedizioni con corriere». Un capitolo a parte lo richiede il prezzo, con la Borsa merci di Mantova che, nel bollettino del 5 novembre, quota il risone Carnaroli 480 €/t, in aumento rispetto allo stesso periodo del 2019, quando era quotato 395 €/t. In calo invece il Vialone nano, a quota 450 €/t in questo 2020, ma a 535 €/t un anno fa.





precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci del 05 novembre 2020
successivo: Boschi in crescita in Italia


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]