COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Da Regione Lombardia via libera al controllo venatorio di storni e piccioni
News e comunicati ^
 
23 Giugno 2020


 
Importante novità in arrivo da Regione Lombardia, con l’assessore all’agricoltura Fabio Rolfi che, d’intesa con Ispra, ha annunciato il via libera al controllo venatorio per storno e colombo di città, per prevenire danni all’agricoltura. «Queste due specie – spiega Alberto Cortesi, presidente di Confagricoltura Mantova – negli ultimi anni hanno causato notevoli danni alle nostre produzioni. Lo storno danneggia perlopiù vigneti e frutteti, specialmente nel periodo di maturazione dei frutti, compromettendo la produttività degli impianti. Il piccione invece causa problemi a campi di frumento, mais, girasole, orzo, pisello, riso e soia, senza contare i rischi sanitari per gli allevamenti zootecnici, in quanto volatile portatore di patogeni trasmissibili per via aerea. Ben venga l’annuncio da parte di Regione Lombardia di un primo piano di contenimento». Nel dettaglio, sarà possibile prelevare un numero massimo di 8.000 storni (dal 1° settembre al 31 ottobre 2020) e di 50.000 colombi di città (dal 20 settembre 2020 al 20 gennaio 2021). I cacciatori autorizzabili, residenti in Lombardia, saranno 600 per ogni tipologia di volatile. Il prelievo di storni dovrà avvenire con appostamento fisso e vagante, senza l’utilizzo di richiamo o ausili di altra natura, mentre quello dei colombi con appostamento fisso e temporaneo, con zimbelli non vivi e stampi attrattori. Confagricoltura Mantova ricorda agli associati di inviare agli uffici di zona competenti le segnalazioni di danni, in modo da poterle quantificare al meglio e inoltrare richieste di prelievo venatorio.





precedente: Pac: a Mantova arriva una sentenza storica
successivo: Riduzione dell'Iva per favorire i consumi: la proposta di Confagricoltura piace al Governo Conte


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]