COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Cimice asiatica: la Regione inoltra le richieste di rimborso al Mipaaf
News e comunicati ^
 
28 Febbraio 2020


Raccolta segnalazioni danni e stima di questi ultimi effettuata, ora la parola passa al Ministero per le Politiche Agricole. L’iter dei rimborsi per i danni da cimice asiatica subiti nell’annata 2019 arriva al suo ultimo stadio, con Regione Lombardia che pochi giorni fa ha inoltrato ufficialmente agli uffici ministeriali di Roma il computo totale, diviso per province e con l’elenco dei singoli comuni coinvolti, del danno economico causato dal flagello cimice asiatica. Un computo che, tristemente, vede Mantova al primo posto con 8,7 milioni di euro di danni, pari al 50,5% della Plv media del triennio precedente. Le colture più colpite sono quelle da frutto, i vivai di piante e alcune coltivazioni di orticole in pieno campo. In minor misura invece le erbacee di pieno campo, come soia, mais, pisello proteico, girasole. Sono 52 in totale i comuni mantovani coinvolti: Acquanegra sul Chiese, Asola, Borgocarbonara, Borgo Mantovano, Bozzolo, Canneto sull’Oglio, Casalromano, Castel d’Ario, Castelbelforte, Castellucchio, Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Ceresara, Curtatone, Dosolo, Gazoldo degli Ippoliti, Goito, Gonzaga, Guidizzolo, Magnacavallo, Mantova, Marcaria, Mariana Mantovana, Marmirolo, Moglia, Monzambano, Motteggiana, Ostiglia, Pegognaga, Piubega, Poggio Rusco, Pomponesco, Ponti sul Mincio, Porto Mantovano, Quingentole, Quistello, Redondesco, Rivarolo Mantovano, Roncoferraro, Roverbella, Sabbioneta, San Benedetto Po, San Giacomo delle Segnate, San Giorgio Bigarello, San Giovanni del Dosso, San Martino dell’Argine, Schivenoglia, Sermide e Felonica, Solferino, Suzzara, Viadana, Volta Mantovana. «I nostri amministratori regionali hanno lavorato al meglio – spiega Alberto Cortesi, presidente di Confagricoltura Mantova – e per questo li ringraziamo. Ora la palla passa al Ministero, ci auguriamo che i rimborsi possano arrivare quanto prima».


Aree provinciali/n° comuni coinvolti Entità del danno % di danno su Plv
BERGAMO (10 comuni) 51.882 € 49,05%
BRESCIA (60 comuni) 1.809.420 € 31,5%
CREMONA (5 comuni) 731.500 € 32%
LECCO (19 comuni) 82.949 € 61,18%
MANTOVA (52 comuni) 8.700.000 € 50,5%
MILANO (26 comuni) 199.223,45 € 31,26%
MONZA (1 comune) 24.500 € 31,1%
PAVIA (28 comuni) 240.450 € 31,6%
SONDRIO (20 comuni) 2.800.000 € 35%
TOTALI 14.639.924,45 € Danno medio=35,77%





precedente: Il saluto a Maria Rosa Prudenziati
successivo: Modello 4: un'anomalia informatica blocca il nuovo sistema automatizzato


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]