COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Emissioni in atmosfera, i dati scagionano l'agricoltura
News e comunicati ^
 
12 Giugno 2019


Il settore agricolo è il principale responsabile per le emissioni di gas serra in atmosfera? Nulla di più falso, e i dati forniti da Ispra e Arpa Lombardia lo dimostrano in maniera oggettiva, smentendo uno dei più classici luoghi comuni associati al comparto primario, additati soprattutto da altri settori produttivi, come quello industriale: «Con questo però – chiarisce il presidente di Confagricoltura Mantova, Alberto Cortesi – non intendiamo certo affermare che l’agricoltura è esente da emissioni, ma che il settore, più di altri, da anni lavora intensamente per ridurre le fonti inquinanti, con risultati decisamente incoraggianti». Dal 1990 infatti, a livello nazionale, le emissioni del settore agricolo sono calate del 16%, con le sostanze acidificanti diminuite addirittura del 70%. Secondo gli ultimi dati forniti da Ispra dunque, il settore primario è responsabile solo del 9% delle emissioni di gas serra in atmosfera in Italia, con 38,2 milioni di tonnellate all’anno sui 427,9 milioni di tonnellate totali: «Occorre conoscere i dati prima di emettere giudizi – prosegue Cortesi – e i dati dicono che la nostra agricoltura inquina molto meno rispetto a quella di Francia (76,6 milioni di tonnellate di gas serra annui), Germania (65,2 milioni di tonnellate) e Regno Unito (41,7 milioni di tonnellate). Va altresì sottolineato che, dal 2005, la produzione di energia derivante dal trattamento di deiezioni animali e residui colturali è cresciuta vertiginosamente, passando da 143 a 6.654 GW/h. Un altro segnale di come il settore cerchi sempre di ottimizzare e sfruttare anche materiali altrimenti destinati ad essere scartati». Importanti anche le rilevazioni effettuate in provincia di Mantova da Arpa Lombardia tramite Inemar (Inventario Emissioni Aria). L’agricoltura, spesso additata come settore tra i più inquinanti, in realtà è responsabile solo del 12% delle emissioni di Pm10, con 185 t/anno contro le 228 del trasporto su strada, le 375 delle combustioni industriali e le 519 delle combustioni non industriali. Pressochè azzerate invece le emissioni di CO2 (anidride carbonica) e di CO (monossido di carbonio) con, per quest’ultimo elemento, sole 28 t/anno contro le 1.424 delle combustioni industriali, le 2.832 della produzione di energia, le 3.121 del trasporto su strada e le 4.607 delle combustioni non industriali. Per quanto riguarda gli ossidi di azoto, il settore primario mantovano produce 77 t/anno contro le 951 della produzione energetica, le 1.779 della combustione industriale, le 2.121 delle sorgenti mobili e le 3.019 del trasporto su strada. Il settore sul quale ancora bisogna lavorare molto è invece quello legato alle emissioni di ammoniaca: «Va fatta una premessa – spiega Cortesi – e cioè che, a livello nazionale, l’agricoltura ha ridotto del 18% le emissioni di ammoniaca, soddisfacendo quanto previsto dal Protocollo di Goteborg e dalla nuova direttiva Nec per il periodo 2020-2029. È la dimostrazione che il settore sta lavorando bene, grazie alle moderne tecnologie, come copertura delle vasche e tecniche di interramento dei liquami, sempre più diffuse nelle nostre aziende, e alla crescente sensibilità di tutti gli operatori. Le nostre aziende sono da sempre all’avanguardia in questo senso, e in molti casi hanno investito senza aspettare bandi o finanziamenti. Occorre però proseguire su questa strada incrementando le risorse a disposizione per il contenimento delle emissioni. La riduzione di CO2 e ammoniaca si ottiene grazie all’alta specializzazione del nostro settore, sia in campo aperto, che in serra e negli allevamenti».


Emissioni in provincia di Mantova (dati Inemar-Arpa Lombardia)

 
  PM10
polveri sottili
NOx
ossidi di azoto
CO
monossido di carbonio
CO2
anidride carbonica
  t/anno t/anno t/anno t/anno
Agricoltura 185 77 28 -
Combustione non industriale 519 476 4.607 555
Combustione nell’industria 375 1.779 1.424 688
Trasporto su strada 228 3.019 3.121 835





precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci del 13 giugno 2019
successivo: Giornata dell'economia, l'agroalimentare regge


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]