COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Confagricoltura Mantova in visita al Parlamento Europeo di Strasburgo
News e comunicati ^
 
19 Aprile 2019


La sede del Parlamento Europeo di Strasburgo
La sede del Parlamento Europeo di Strasburgo
Dopo l’assemblea provinciale dello scorso 11 aprile, che ha ospitato alcuni candidati al prossime elezioni europee, Confagricoltura Mantova prosegue nella sua azione di ascolto e confronto con un incontro alla sede di Strasburgo del Parlamento Europeo, organizzato dai deputati 5 Stelle Eleonora Evi e Marco Zullo, con il tramite del consigliere regionale mantovano Andrea Fiasconaro. Nel pomeriggio è andato in scena un dibattito sulla futura riforma della Pac, durante il quale il direttore Daniele Sfulcini, ospite della delegazione, ha esposto agli eurodeputati presenti il punto di vista dell’organizzazione: “Il prossimo 26 maggio, giorno delle elezioni europee, dovremo scegliere tra un futuro agricolo moderno e sostenibile e un’agricoltura figlia di un passato nostalgico, che non ci appartiene. Le nostre aziende sono il frutto della capacità di innovazione e ricerca, e la prossima riforma Pac non potrà non tenere conto di questo. Un’agricoltura specializzata come la nostra non può pensare di sopravvivere senza un adeguato riconoscimento economico, ma le prospettive che ci troviamo davanti non sono incoraggianti, con tagli e riduzione del budget all’orizzonte. Nuovi tagli, considerando che con l’ultima riforma del 2014 abbiamo perso già un terzo degli aiuti, sono insostenibili”. Al termine del dibattito è andata in scena una breve degustazione di prodotti tipici lombardi, con il Parmigiano Reggiano dell’azienda agricola Serraglio 2 di Pegognaga, le mostarde e le gelatine dell’azienda agricola Le Tamerici di Bagnolo e il Grana Padano di Corte Strale di Roverbella, tutte aziende associate a Confagricoltura Mantova, grandi protagonisti del buffet. “Oggi l’evoluzione della nostra agricoltura - ha aggiunto Sfulcini - è indirizzata non tanto alla produzione, ma a come si produce. I nostri imprenditori utilizzano tecniche innovative, e l’attenzione delle imprese alla sostenibilità delle produzioni significa in automatico produrre in quantità con il minor utilizzo di input esterni”. “È fondamentale - ha detto in chiusura l’eurodeputato Marco Zullo - la sostenibilità economica delle aziende. Ogni attività deve basarsi sulla capacità di fornire il giusto reddito ai produttori”. Alla visita a Strasburgo ha preso parte anche Stefano Salvarani, vicepresidente nazionale della sezione suini di Confagricoltura, che ha portato all’attenzione dei politici presenti il problema della peste suina: “L’Europa è già in allarme, con il virus che è già arrivato nei paesi dell’est come Polonia e Ungheria. È fondamentale imporre barriere sulle importazioni sia dei suini vivi che della carne. Ricordo infatti che il virus non è pericoloso per l’uomo, ma resta anche all’interno della carne macellata e insaccata”. Nella giornata di oggi è stato approvato dal Parlamento Europeo anche la direttiva Ue relativa alle pratiche sleali nell’agroalimentare, per un equo trattamento a imprenditori agricoli, trasformatori e consumatori finali: “Un provvedimento molto importante per tutto il nostro sistema di filiere, che devono sempre di più essere salvaguardate e tutelate” ha aggiunto Sfulcini.





precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci del 24 aprile 2019
successivo: Prezzi rilevati in Borsa Merci del 18 aprile 2019


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]