COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Fondo latte, Confagricoltura Mantova scrive al Ministero
News e comunicati ^
 
26 Settembre 2018


Un allevamento di vacche da latte
Un allevamento di vacche da latte
Dopo quasi un anno e mezzo dall’apertura delle domande della misura “fondo latte” (30 giugno 2017), stanziata per far fronte alla pesante crisi che il settore ha attraversato nel 2014 (e poi allargata anche ai suinicoltori), Confagricoltura Mantova esprime preoccupazioni circa i tempi di erogazione dei fondi. Ad oggi infatti solo il 75% delle domande è stato istruito, e soltanto la metà dei richiedenti ha ricevuto l’acconto (pari al 28% di quanto richiesto). Tutto questo dopo le pressioni esercitate da Confagricoltura Mantova lo scorso 5 febbraio, seguite il giorno dopo da un comunicato stampa del Mipaaf nel quale veniva comunicato che erano “in corso da parte di Ismea i pagamenti del fondo latte dedicato agli allevatori, per un importo che supera i 2,7 milioni di euro”. Al fine di dare seguito a quanto fatto fin qui, Confagricoltura Mantova ha inviato una lettera alla segreteria del ministro per le Politiche Agricole, l’onorevole Gian Marco Centinaio, invitandolo a potenziare l’organico di Ismea (l’ente deputato all’istruttoria per il pagamento delle domande) al fine di rendere più snelli i pagamenti: «Ad oggi – spiega Matteo Lasagna, presidente di Confagricoltura Mantova – delle 5.667 domande presentate a livello nazionale, solo il 75% è stato istruito e solo la metà ha ricevuto l’acconto. Il quarto mancante verrà istruito non prima dell’inizio del 2019 e di questo passo il saldo completo dei finanziamenti non inizierà prima della prossima estate. Una situazione intollerabile, aspettare due anni per avere i primi contributi è inaccettabile per i nostri imprenditori, che ogni giorno lavorano e creano reddito. Sono convinto che il ministro Centinaio saprà gestire questa incresciosa vicenda, avuta in eredità dal precedente esecutivo, e dare risposte concrete ai migliaia di allevatori che ancora attendono i finanziamenti». In provincia di Mantova sono state 351 le domande presentate in totale, per un importo complessivo di 3.334.500 euro, con una media di 9.500 euro a domanda: «Finora – conclude Lasagna – sono arrivati soltanto 466.000 euro sugli oltre tre milioni richiesti, vale a dire uno striminzito 14%». 




Confagricoltura Mantova, Latte, Suini, suinicoltura, Vacche da latte, Zootecnia



precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci del 27 settembre 2018
successivo: Ceta: la strada รจ quella giusta


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]