COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Aviaria: ecco i rimborsi dalla Ue
News e comunicati ^
 
18 Settembre 2018


Buone notizie in arrivo da Bruxelles per gli avicoltori mantovani. Il comitato di gestione della Commissione Europea infatti ha approvato le misure di sostegno per i settori delle galline ovaiole e dei polli da carne, duramente colpiti a partire dal 2016 dall’epidemia di influenza aviaria che, nel solo 2017, ha portato all’abbattimento in provincia di Mantova di 800.000 capi, per un danno diretto (già rimborsato) di dieci milioni di euro. Le misure sopracitate riguardano i danni indiretti invece, quelli cioè derivati dai fermi agli allevamenti e dai provvedimenti sanitari presi per circoscrivere la diffusione del patogeno: «L’ammontare dei danni indiretti a livello nazionale – spiega l’ufficio tecnico di Confagricoltura Mantova – è di 27,5 milioni di euro. Di questi, la Comunità Europea rimborserà la metà dell’80%, per una cifra che toccherà gli 11,1 milioni di euro». Questi dunque i fondi che verranno resi disponibili, a cui si aggiungerà una somma analoga stanziata dal Governo, calcolati sul periodo che va dal 1° ottobre 2016 al 30 settembre 2017, mentre per quanto riguarda quello successivo (1° ottobre 2017-30 giugno 2018) la ricognizione è appena terminata e si sta procedendo con il calcolo dei danni. Che tempi ci saranno dunque per l’erogazione di contributi? «Entro la fine dell’anno il Mipaaft dovrà emanare il decreto di recepimento della norma, con il quale dichiarerà ufficialmente di aver ricevuto la comunicazione dalla Ue. Nei primi mesi del 2019 poi si aprirà la finestra per la presentazione delle domande di indennizzo. Quando si vedranno i primi soldi? Dobbiamo attendere le regole comunitarie, ma auspichiamo entro il prossimo anno». C’è in ogni caso soddisfazione per quanto è stato ottenuto: «Il risultato non era scontato – spiega il presidente di Confagricoltura Mantova Matteo Lasagna – segno che la delegazione italiana ha profuso un profondo impegno diplomatico, centrando l’obiettivo. Confagricoltura Mantova terrà informati tutti i suoi allevatori e, non appena si potrà presentare le domande, organizzerà un incontro formativo, affinchè tutti possano sbrigare la pratica correttamente». In provincia di Mantova nel 2017, secondo i dati forniti dalla Regione Lombardia, si contavano 252 allevamenti professionali, per un totale di 6,7 milioni di capi, con poco più di 3 milioni di galline ovaiole, 2,8 milioni di polli da carne e 564.000 tacchini.




Avicoli, Confagricoltura Mantova, Influenza aviaria, Unione europea



precedente: Confagricoltura in campo: il basilico parla mantovano
successivo: Prezzi rilevati in Borsa Merci del 13 settembre 2018


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]