COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Confagricoltura in campo: il grano tenero รจ sostenibile con Barilla e Wwf
News e comunicati ^
 
08 Giugno 2018


Roberto Begnoni all'interno del campo dedicato al progetto della Barilla
Roberto Begnoni all'interno del campo dedicato al progetto della Barilla
Un progetto lanciato dalla Barilla, per la coltivazione di grano tenero sostenibile, da utilizzare per due dei prodotti più famosi della Mulino Bianco, vale a dire il Pan Bauletto e il plumcake. È la grande scommessa, al momento ancora in fase sperimentale, lanciata dall’azienda di Parma, alla quale Roberto Begnoni, presidente della sezione cerealicoltori di Confagricoltura Mantova, ha aderito con entusiasmo, assieme ad altri cinque produttori in provincia di Mantova. Di cosa si tratta in concreto? A spiegarlo è lo stesso Begnoni: «L’idea della Barilla poggia su tre principi di sostenibilità, vale a dire quella ambientale, quella sociale e quella economica. A livello pratico il produttore si impegna a coltivare grano tenero eliminando del tutto gli insetticidi e riducendo notevolmente l’utilizzo di agrofarmaci. Attorno al campo poi, sul 3% della superficie totale fuori greening, c’è l’obbligo di piantare fasce fiorite, con fiori come la facelia, il trifoglio, la sulla o il grano saraceno, che attraggono le api e altri insetti, come la coccinella, utili a contrastare quelli invece dannosi, come ad esempio gli afidi». Il progetto ha una certificazione più che affidabile, con il Wwf che farà da garante per lo sviluppo della flora e della fauna e il miglioramento delle condizioni dell’appezzamento. Dopo la trebbiatura e la raccolta del grano si aprirà poi un’ulteriore fase, nella quale l’Università di Bologna e l’azienda Open Fields analizzeranno i costi sostenuti dalle imprese agricole aderenti e calcoleranno il conseguente premio per i produttori (che partirà da una base di 10 €/t sul prezzo di mercato): «Al momento – spiega Begnoni – non rilevo costi aggiuntivi dopo l’adesione al progetto. Anzi, dovendo ridurre gli agrofarmaci ed eliminare gli insetticidi le spese si riducono. L’unica controindicazione, assieme al fatto che probabilmente avremo rese per ettaro inferiori, è che perdo parte del terreno coltivato, dovendo destinare parte del campo alla fascia fiorita». Anche la conservazione del grano, una volta raccolto, avverrà in maniera sostenibile, senza cioè l’utilizzo di insetticidi all’interno dei magazzini, ma solo con l’uso del freddo e dell’anidride carbonica come metodo per il mantenimento della qualità del prodotto. L’azienda Begnoni, che si estende a Roverbella per un totale di 71 ettari, 13 dei quali coltivati a grano, ha destinato 3,5 ettari al progetto sostenibile della Barilla, seminando grano tenero di varietà Bisanzio, lo stesso utilizzato dalla filiera MantoGrano. A livello di rese ci si aspettano circa 18 tonnellate di prodotto. In totale in provincia di Mantova sono 105 gli ettari destinati al progetto, tra Piubega, Asola, Ceresara, Rodigo e Castel d’Ario, oltre appunto a Roverbella. In Italia sono circa 600 gli ettari sui quali Barilla sta sperimentando, con la provincia di Mantova che dunque rappresenta un sesto del totale, per una resta ipotetica di circa 6.000 quintali di grano: «La Barilla – spiega Marco Gorni Silvestrini dell’Op Nazionale Italia Cereali, che fornisce le sementi – ha già in atto da alcuni anni un progetto sostenibile dedicato al grano duro, da utilizzare poi per la pasta, e noi siamo fornitori ufficiali delle sementi. Ora il progetto si è allargato anche al grano tenero, ed entro dieci anni l’idea è far sì che tutto il grano utilizzato dall’azienda venga coltivato in maniera sostenibile, in Italia ma anche in Europa». «Il progetto è estremamente interessante – dice Daniele Sfulcini, direttore di Confagricoltura Mantova – ed è l’ennesima dimostrazione di come Confagricoltura Mantova ed i suoi associati siano sempre in prima fila nel trovare iniziative che, anche nel rapporto con la grande industria, possano coniugare un’adeguata redditività per i produttori con un interesse forte da parte dei consumatori».     




Confagricoltura Mantova, Frumento



precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci del 14 giugno 2018
successivo: Psr giovani agricoltori: la Regione riapre il bando per l'Operazione 6.1.01


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]