COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Grano duro, ufficializzato il sostegno ai contratti di filiera
News e comunicati ^
 
15 Dicembre 2017


Il testo del decreto interministeriale per il sostegno ai contratti di filiera del grano duro è stato ufficializzato pochi giorni fa da parte dei ministeri delle Politiche agricole e dell’Economia. L’obiettivo del nuovo provvedimento è innanzitutto quello di sostenere l’aggregazione e l’organizzazione economica dei produttori di grano duro, oltre che dell’intera filiera, e favorire le ricadute positive sulle produzioni agricole. Tra gli intenti anche quello di migliorare e valorizzare la qualità del grano duro attraverso l’uso di sementi certificate e quello di favorire investimenti legati proprio alla tracciabilità e alla certificazione di qualità del grano duro.

Le risorse del fondo ammontano a 10 milioni di euro per l’anno 2018 e 10 milioni di euro per l’anno 2019, oltre alle risorse relative alle annualità 2016 e 2017 eccedenti le domande già presentate dai soggetti beneficiari. A chi verrà concesso l’aiuto? Alle aziende agricole che abbiano già sottoscritto contratti di filiera di durata almeno triennale, o che ne sottoscrivano entro il 31 dicembre di quest’anno. Ad esse sarà concesso un aiuto massimo di 200 euro per ogni ettaro coltivato a grano duro, nel periodo autunno/inverno 2017-2018. Il finanziamento che spetta ad ogni soggetto beneficiario varrà al massimo per 50 ettari di terreno, e per un importo massimo di 15.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari, secondo quanto stabilito dal “de minimis”. I soggetti che potranno beneficiare di questo aiuto dovranno presentare le domande ad Agea (l’organismo pagatore) con le modalità che verranno stabilite entro quindici giorni dall’entrata in vigore del decreto.

«Una misura certamente interessante – spiega Matteo Lasagna, presidente di Confagricoltura Mantova – ma va detto che questi interventi a pioggia servono a poco, visto che con soli dieci milioni di euro a disposizione e con oltre un milione di ettari coltivati a grano duro in Italia l’aiuto potrebbe rivelarsi pressoché impalpabile». In provincia di Mantova nel 2017 sono stati 8.051 gli ettari coltivati a grano duro (per il 61% da soci Confagricoltura). Nel 2018 è previsto un aumento delle superfici pari al 15%.




Cereali, Confagricoltura Mantova, Frumento, Lasagna Matteo Presidente Confagricoltura Mantova



precedente: Frumento, aggregazione e filiere contro la crisi del settore
successivo: L' Agricoltura Mantovana n° 24 del 18 dicembre 2017


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]