COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Grano duro, innalzato l'aiuto per i contratti di filiera
News e comunicati ^
 
03 Novembre 2017


Possibili novità in vista per i contratti di filiera del grano duro. Se la Conferenza Stato-Regioni darà parere positivo, si potrà procedere alla conversione in legge del decreto ministeriale che prevede rinnovate misure di sostegno al settore. Per la campagna 2017 i contratti erano stati incentivati con un aiuto massimo pari a 100 euro per ettaro, sino a 50 ettari e sino al limite dei pagamenti “de minimis”, vale a dire 15.000 euro complessivi per azienda. Il nuovo decreto prevede come novità principale che il pagamento massimo per ettaro sia innalzato a 200 euro, mantenendo inalterati i limiti di attuazione. La misura è valida per contratti di filiera stipulati lo scorso anno a valere del precedente decreto del 2 novembre 2016 o per contratti stipulati ex novo entro il 31 dicembre 2017: «Una misura interessante – spiega Matteo Lasagna, presidente di Confagricoltura Mantova – ma va specificato che vi sono a disposizione in totale soltanto 10 milioni di euro, per cui certamente non tutti i coltivatori potranno beneficiarne. Senza contare che siamo ancora in attesa dei contributi riferiti all’annata 2017, il che non fa che confermare come questi interventi a pioggia servano davvero a poco. Considerando che in Italia vi sono circa 1,2 milioni di ettari coltivati a grano duro, l’aiuto potrebbe rivelarsi pressochè impalpabile». In provincia di Mantova nel 2017 sono stati 8.051 gli ettari coltivati a grano duro (per il 61% da soci Confagricoltura). Nel 2018 è previsto un aumento delle superfici pari al 15%.




Cereali, Confagricoltura Mantova, Frumento



precedente: Glifosate, il voto slitta al 9 novembre
successivo: Quote latte, la Corte di giustizia Ue respinge il ricorso dell'Italia


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]