COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Matteo Lasagna nominato vicepresidente nazionale di Confagricoltura
News e comunicati ^
 
24 Maggio 2017


Il presidente nazionale Giansanti (secondo da sx) con i suoi vicepresidenti
Il presidente nazionale Giansanti (secondo da sx) con i suoi vicepresidenti
La notizia era nell’aria, ma ora è arrivata l’ufficialità: Matteo Lasagna è stato nominato vicepresidente nazionale di Confagricoltura, dopo la riunione del comitato direttivo andata in scena a palazzo Della Valle, a Roma. Dopo l’ingresso nella giunta nazionale dunque, altro traguardo di enorme prestigio per il numero uno di Confagricoltura Mantova, che si conferma uomo di assoluta fiducia del neo presidente Massimiliano Giansanti: «Sono entusiasta – ha detto Lasagna – e ringrazio il presidente, i miei colleghi di giunta e tutto il comitato direttivo per la fiducia che hanno riposto in me. Ora non resta che rimboccarsi le maniche, per rilanciare al meglio l’associazione e per portare Confagricoltura sempre di più in mezzo ai soci, perché è per loro che Confagricoltura agisce. Sono loro i veri protagonisti e le loro imprese sono e saranno sempre al centro del nostro lavoro. Voglio proseguire a livello nazionale quanto fatto a Mantova e in Lombardia».

Assieme a Lasagna sono stati nominati come vicepresidenti anche Nicola Cilento (per il Sud), già presidente di Confagricoltura Cosenza e di Confagricoltura Calabria e componente della giunta nazionale uscente, ed Elisabetta Falchi (per il Centro), già presidente di Confagricoltura Sardegna e assessore all’Agricoltura della Regione Sardegna: «Ho ben chiaro su quali concetti basare il mio lavoro nel prossimo triennio – ha detto Lasagna – partendo innanzitutto dalla consapevolezza di ciò che Confagricoltura rappresenta e dalla necessità assoluta di fare sistema. A questo si aggiungono un forte senso di responsabilità, per il ruolo che mi è stato assegnato, e un rinnovato orgoglio, che andrà sviluppato tramite un’identità ben definita. Gli strumenti che vogliamo utilizzare sono assolutamente all’avanguardia, e si basano su tecnologia e innovazione, strade da percorrere per raggiungere quello che è il nostro unico obiettivo, il successo». Oggi infatti gli imprenditori agricoli «hanno fame – spiega Lasagna – fame di aggredire mercati che non rispondono più alle loro logiche, in un paese che è ancora troppo fermo. Il lavoro da fare è imponente, ma siamo, e sono, assolutamente motivati per portarlo a compimento».

Il comitato direttivo ha ratificato anche le deleghe che il presidente Giansanti ha assegnato ad ogni componente di giunta. A Matteo Lasagna è stata affidata la delega a credito, assicurazioni e finanza. Ogni membro sarà affiancato da un team di lavoro, con l’obiettivo di delineare le strategie politiche dell’associazione, creando una stretta sinergia tra momento decisorio centrale, territorio e aziende. I tavoli di lavoro si insedieranno in occasione dell’assemblea prevista a luglio.   




Confagricoltura Mantova, Lasagna Matteo Presidente Confagricoltura Mantova



precedente: Il "fondo latte" si allarga ai suini
successivo: L' Agricoltura Mantovana n° 10 del 22 maggio 2017


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]