COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Pacchetto latte: dalla UE aiuti per chi ridurrĂ  la produzione
News e comunicati ^
 
31 Agosto 2016


Con la riunione del 25 agosto a Bruxelles sono stati definiti gli ultimi dettagli del “pacchetto latte”, l’insieme delle misure a sostegno degli allevatori varato a luglio dal Consiglio Agricoltura. Tra le modifiche più rilevanti quelle riguardanti gli aiuti per chi ridurrà la produzione di latte e l’allargamento di tali incentivi anche ai produttori di carne. Il testo definitivo dovrà ora essere approvato dalla Commissione, che potrebbe pubblicarlo ufficialmente entro il 10 settembre: «Ritengo sia del tutto anacronistico e insensato – spiega il presidente di Confagricoltura Mantova Matteo Lasagna – che la Commissione Europea, dopo aver abolito il regime delle quote latte, impieghi ora importanti risorse per ridurre la produzione della materia prima. È l’ennesima contraddizione che arriva dall’Europa, la dimostrazione che non vi è, al momento, una strategia politica a lungo termine per risolvere i problemi che affliggono i nostri allevatori».

Per quanto riguarda il settore lattiero-caseario, l’aiuto ammonterà a 14 centesimi al kg di latte, e sarà limitato a una riduzione massima del 50% rispetto allo scorso anno. In sostanza non saranno sostenute riduzioni superiori al 50% e nemmeno chiusure di attività. Tali riduzioni in ogni caso dovranno riguardare un quantitativo minimo di 1,5 tonnellate di latte ad azienda, e saranno calcolate su base trimestrale, con la pubblicazione di quattro bandi per accedere ai finanziamenti. Il primo uscirà il 21 settembre, e sarà valido per il trimestre ottobre-novembre-dicembre 2016. Seguiranno poi quelli del 12 ottobre (per novembre-dicembre 2016 e gennaio 2017), del 9 novembre (per dicembre 2016 e gennaio-febbraio 2017) e del 7 dicembre (per gennaio-febbraio-marzo 2017). Nel caso in cui l’effettiva riduzione sia inferiore a quella precedentemente dichiarata, scatteranno detrazioni negli aiuti, che andranno dal 100% in caso di riduzione inferiore al 20% di quella preventivata allo 0% in caso di riduzione che raggiunga almeno l’80% di quella preventivata.

Novità anche per i produttori di carni, bovine, suine e ovicaprine, che potranno usufruire di parte dei 350 milioni che la Commissione ha messo a bilancio come aiuto eccezionale. All’Italia toccheranno 20.942.300 euro, che andranno a chi si impegnerà sul piano della sostenibilità, sia economica che ambientale. La lista di azioni finanziabili comprende, tra le altre, il sostegno ai piccoli agricoltori, l’applicazione di metodi di produzione rispettosi dell’ambiente e del clima, l’implementazione di progetti di cooperazione e l’attività di formazione su strumenti finanziari e di gestione del rischio. La data limite entro la quale indicare le misure che si vogliono intraprendere è il 30 novembre 2016.




Commissione europea, Latte, Pacchetto latte



precedente: Vendemmia 2016, nella Bassa la grandine rovina un terzo dei raccolti
successivo: Al via la Millenaria, debutta il Confagricoltura Village


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]