COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Quote latte amare, multe per oltre 2mila aziende.
News e comunicati ^
 
20 Agosto 2015


AGEA ha reso noto l’esito della campagna produttiva 2014-2015 che ha portato ad un esubero, rispetto alla quota nazionale, di 109.720 tonnellate. All’esubero nazionale hanno contribuito 10.879 aziende che hanno prodotto in più rispetto alla propria quota, mentre 19.649 aziende sono risultate senza esubero. Successivamente alle operazioni di compensazione, non è stato possibile compensare l’esubero per 2.040 aziende il cui importo complessivo del prelievo è di 103,71 milioni di euro, di cui:
 
  • 30,53 milioni saranno pagati all’UE;
  • 1,53 milioni di euro (5% della somma precedente) saranno accantonati come previsto dalla norma vigente;
  • 71,65 milioni di euro sono destinati al fondo per gli interventi nel settore lattiero-caseario, secondo quanto previsto dalla legge n. 33/2009 (cosiddetta “legge Zaia”).
AGEA ha già provveduto a comunicare ai singoli allevatori interessati l’entità dei prelievi imputati e le restituzioni secondo i nuovi criteri di compensazione stabiliti dal Decreto legge n. 51/2015 convertito in legge (legge n. 91/2015), con le relative modifiche, il 2 luglio 2015, che hanno permesso di compensare fino al limite del 6 per cento del proprio esubero, sempre che l’allevatore fosse in regola con i versamenti mensili. Il rimanente esubero è invece stato computato in prelievo.
Per quanto riguarda le multe da versare, il DL n. 51/2015 prevede la possibilità di rateizzazione degli importi superiori a 5mila euro con il pagamento di tre rate annuali, senza interessi, di pari importo versate entro il 30 settembre degli anni 2015, 2016 e 2017, previa prestazione da parte del produttore richiedente di fideiussione bancaria, a copertura delle rate 2016 e 2017, esigibile a prima e semplice richiesta, a favore dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA).
Le domande di adesione a tale rateizzazione devono essere presentate entro il 31 agosto 2015 tramite il primo acquirente. Successivamente all’adesione alla rateizzazione e previa verifica da parte di AGEA delle fideiussioni, al produttore verranno restituiti i 2/3 di quanto trattenuto fino ad ora. Si decade dalla concessa rateizzazione in caso di mancato, parziale o ritardato versamento di una rata.

Confagricoltura ha prontamente fatto presente alle sedi ministeriali la criticità della scadenza del 31 agosto, troppo ravvicinata per permettere ai produttori che volessero di aderire alla rateizzazione, chiedendo una proroga dei termini.



Confagricoltura Mantova, Quote latte, Agea



precedente: PSR investimenti, vieni in Confagricoltura per richiedere i contributi
successivo: Prezzi rilevati in Borsa Merci.


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]