COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Crisi zootecnia, Confagricoltura: l’Italia non sta meglio della Francia.
News e comunicati ^
 
27 Luglio 2015


Si è tradotto in blocchi stradali, code chilometriche e momenti di tensione il malcontento degli allevatori francesi, che hanno invaso diverse città della Normandia per chiedere al governo di aiutare il settore. E così è stato. Alla base della protesta una situazione ormai insostenibile: si lavora in perdita con una burocrazia asfissiante, mentre la grande distribuzione tira sul prezzo fino all'osso. «Ma il problema non è certo solo francese – sottolinea Matteo Lasagna, presidente di Confagricoltura Mantova – Anche in Italia, da molto tempo, gli allevatori stanno attraversando una crisi drammatica. Le imprese zootecniche stanno soffrendo pesantemente perché i prezzi non riescono a coprire i costi produttivi, il carico fiscale è sempre più insostenibile così come la volatilità dei costi delle materie prime. Eppure, mentre in Francia è stato messo in campo un piano straordinario per sostenere la categoria, il nostro Paese è fermo, con il rischio che la già pressante concorrenza dei cugini diventi ancora più agguerrita».
 
«Anche nel nostro Paese – continua Lasagna – servono misure urgenti  che da un lato possano permettere di gestire questa fase di grande difficoltà; dall’altro di rilanciare, in futuro, la competitività del comparto. Per questo chiediamo al Governo di dare un segnale forte, inserendo la crisi del settore all’interno della sua agenda politica e aprendo al più presto un tavolo di lavoro con le rappresentanze dei produttori e dell’intera filiera. Siamo a piena disposizione dei ministeri competenti e di Palazzo Chigi per affrontare in maniera strategica la situazione e avviare un confronto a tutto campo. Non si può perdere ulteriore tempo, qui è in gioco uno dei settori più importanti della nostra agricoltura».
 





precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci.
successivo: L' Agricoltura Mantovana n° 15 del 27 luglio 2015


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]