COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Agea nel caos, a rischio i contributi Pac.
News e comunicati ^
 
28 Maggio 2015


Il pericolo è concreto: gli agricoltori italiani rischiano di non percepire gli aiuti della Pac 2015. Segnali di preoccupazione arrivano da Confagricoltura Mantova, allarmata per i risvolti che potrebbe avere sul comparto il caos che si è creato dentro Agea, l’agenzia per le erogazioni in agricoltura. In ballo ci sono 5 miliardi, tanto vale in Italia il sistema della Pac, la  Politica agricola comune. Per Mantova, invece, si tratta di circa cento milioni di aiuti diretti da dividere fra 9mila beneficiari.

La situazione è grave. «Nonostante le nostre ripetute manifestazioni di allarme sulla reale capacità di tenuta del sistema Agea nel governare la complessa fase di applicazione della riforma Pac – si legge nella lettera firmata da Agrinsieme (Confagricoltura, Cia, Alleanza delle cooperative italiane) e Copagri  e indirizzata, fra gli altri, al ministro per le Politiche agricole Maurizio Martina, al direttore generale di Agea Stefano Sernia e a tutti gli enti pagatori regionali – ci troviamo oggi costretti a palesare ancora tutta la nostra preoccupazione per una campagna Pac che rischia realmente di non consentire una presentazione delle domande uniche e delle domande Psr (Programma di sviluppo rurale) con molti agricoltori che non percepiranno gli aiuti diretti. L’assenza di un dialogo e di una collaborazione fattiva in tempi coerenti con l’applicazione – si legge nel documento stilato dalle organizzazioni di rappresentanza e tutela degli operatori del settore primario – ma anche un atteggiamento di chiusura e di scarsa predisposizione all’ascolto di chi vive da sempre nell’ agricoltura e con gli agricoltori, hanno determinato un quadro di criticità assolutamente ingestibile: la pubblicazione tardiva e frammentata della normativa di applicazione e l’assenza, ancora oggi, di circolari applicative fondamentali per la predisposizione delle domande ne sono un esempio emblematico. Gli operatori dei Caa, i Centri di  assistenza agricola, vivono con frustrazione questa situazione, dovendo motivare l’attuale condizione agli imprenditori che, giustamente, mostrano la loro insofferenza nel tornare e ritornare quotidianamente negli uffici competenti senza poter presentare la propria domanda di aiuti, con un sistema che cambia ogni giorno creando incertezze e non dando garanzia alcuna sul buon fine delle pratiche lavorate».

Timori condivisi dagli stessi direttori degli organismi pagatori regionali che, a loro volta, hanno inviato una lettera al ministro Martina e al direttore di Agea Coordinamento Renzo Lolli per sollecitare attenzione sul problema.             




Confagricoltura Mantova, PAC, PAC 2014 - 2020



precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci.
successivo: Nuovo Psr, aperto il bando per l’agricoltura biologica.


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]