COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Smaltimento eternit obbligatorio entro il 16 gennaio 2016? È una bufala.
News e comunicati ^
 
25 Marzo 2015


Nei giorni scorsi La Voce di Mantova titolava “Amianto addio, la Lombardia se ne libera”, riportando una notizia rimbalzata su diversi siti e qualche quotidiano nazionale circa l’obbligo di smaltire le coperture contenenti amianto entro e non oltre il 16 gennaio 2016. Vista l’attuale diffusione dell’eternit nelle aziende agricole, ma anche sui capannoni industriali e gli edifici pubblici, diverse persone si sono allarmate e hanno chiesto chiarimenti a Confagricoltura Mantova che si è attivata tempestivamente per capire se fosse stata pubblicata qualche nuova norma che superasse quella in vigore, che prevede l’obbligo di censire presso l’ASL la presenza e la superficie della copertura, di monitorarne lo stato di conservazione e procedere allo smaltimento solo nel caso in cui questa diventasse friabile e quindi pericolosa per la salute dell’uomo.
 
Il risultato? La notizia non corrisponde al vero, non è corretta. La scadenza del 16 gennaio 2016, infatti, deriva dal PRAL, il Piano regionale amianto Lombardia, pubblicato il 17 gennaio 2006 e che prevede l’eliminazione dell’amianto dal territorio regionale entro dieci anni dalla pubblicazione della norma. Ma è doveroso specificare che questa era solo una previsione politica. Un “obbiettivo strategico”, insomma. Confagricoltura Mantova ha chiesto delucidazione all’ASL che ha risposto evidenziando una nota ufficiale della Direzione regionale Sanità a un Comune che aveva sottoposto il nostro stesso quesito. La nota precisa che la data in questione «… era da riferirsi ad obiettivo strategico, senza effetto sul cittadino: la deliberazione sotto il profilo amministrativo non determina alcun obbligo. Ad oggi, non sussiste profilo sanzionatorio in capo ai proprietari che non rimuovano entro detto termine».

Rimane quindi l’obbligo di segnalare all’ASL la presenza della copertura in amianto e la verifica dello stato di conservazione. Per ulteriori informazioni, contattare l’ufficio tecnico di Confagricoltura Mantova (Riccardo Casari 0376/330714 – r.casari@confagricolturamantova.it).






precedente: Confagricoltura Mantova chiama all’appello agricoltori e sindaci, il 9 aprile assemblea generale.
successivo: L' Agricoltura Mantovana n° 6 del 23 marzo 2015


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]