COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Fotovoltaico, partono i ricorsi di Confagricoltura contro il decreto spalmaincentivi.
News e comunicati ^
 
11 Dicembre 2014


Sono oltre 400 i ricorsi presentati da Confagricoltura, di cui 40 raccolti dalla sede di Mantova, contro il cosiddetto “decreto spalma incentivi”, norma che riduce retroattivamente anche del 20% i contributi GSE per gli impianti fotovoltaici con potenza nominale superiore a 200 kW. Altrettanti ricorsi sono stati raccolti da Assorinnovabili. L’azione legale intrapresa da Confagricoltura mira a sollevare il vizio di illegittimità costituzionale del decreto, chiedendone l’abolizione. La riduzione degli incentivi introdotta dalla norma in contestazione, infatti, non era prevista e rischia di mettere in crisi molti imprenditori che avevano programmato l’investimento, basandosi su valori maggiori di incentivi.

«La nostra organizzazione – ha affermato Matteo Lasagna, presidente di Confagricoltura Mantova -, a differenza di altri, ha promosso da subito l’azione legale a tutela dei propri associati, perché crede nell’incostituzionalità della norma. Chiediamo – ha concluso Lasagna – che la giustizia faccia il suo corso in tempi brevi, prima che il decreto inizi a produrre danni».

I tempi potrebbero accorciarsi sensibilmente, in quanto, oltre ad essere stati interessati TAR e tribunale civile di Roma, un primo ricorso è già stato depositato alla Camera di Consiglio. Già il prossimo 18 dicembre potrebbe essere decretata la sospensiva.




Confagricoltura Mantova, Fotovoltaico



precedente: L'Agricoltura Mantovana n° 24 del 15 dicembre 2014
successivo: Prezzi rilevati in Borsa Merci.


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]