COSTRUIAMO
UN FUTURO
FERTILE



A A A

Bando regionale per ottenere un sostegno in favore dei lavoratori colpiti dagli eventi del maggio 2012.
News e comunicati ^
 
24 Giugno 2014


La Regione Lombardia ha aperto un bando per ottenere un sostengo al reddito a favore dei lavoratori subordinati e i lavoratori autonomi colpiti dal sisma. Le richieste di indennità potranno essere presentate fino al 16 settembre 2014. I Comuni di riferimento interessati dal bando sono quelli compresi nell’allegato 1 del D.L. 6 giugno 2012, n. 74, quindi: Felonica, Gonzaga, Magnacavallo, Moglia, Pegognaga, Poggio Rusco, Quingentole, Quistello, San Benedetto Po, San Giacomo delle Segnate, San Giovanni del Dosso, Schivenoglia, Sermide, Villa Poma.

Lavoratori subordinati del settore privato.
I datori di lavoro possono presentare richiesta di indennità per i lavoratori posti alle proprie dipendenze qualora, nei periodi compresi fra il 20 maggio 2012 e il 31 dicembre 2012, siano stati impossibilitati a prestare attività lavorativa a causa dei danni provocati dal sisma e che non abbiano percepito lo stipendio, né alcuna forma di indennità a titolo di retribuzione (ferie, permessi, malattia, ecc.).
Possono accedere al beneficio:
i lavoratori agricoli che non hanno prestato attività lavorativa a causa degli eventi sismici che hanno interessato direttamente l’azienda.
La domanda può essere inoltrata a cura dell’azienda agricola  per i lavoratori dipendenti che operano nelle sedi operative ubicate nei comuni colpiti dal sisma e per i quali il datore di lavoro attesta di aver rinunciato alla prevista prestazione del lavoratore a causa degli eventi sismici.

Lavoratori autonomi.
Le richieste potranno essere presentate dagli stessi lavoratori dichiarando, sotto la propria responsabilità,  di aver svolto la prestazione di lavoro autonomo esclusivamente nei territori dei comuni colpiti dal sisma e documentando l’interruzione dell’attività,  mediante copia dell’ordinanza dei sindaci o della protezione civile volta ad impedire l’accesso agli edifici o alle aree ovvero copia della perizia volta a certificare i danni subiti dagli edifici o macchinari relativa al richiedente o al committente.
Possono accedere al beneficio:
i lavoratori autonomi, i parasubordinati, i titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale, i titolari di attività di impresa e professionali che hanno dovuto sospendere l’attività lavorativa a causa dei danni provocati dal sisma.
Le indennità verranno erogate direttamente da INPS, dopo l’istruttoria da parte di Regione Lombardia. Il contributo massimo erogabile è una indennità una tantum pari a tre mensilità, dell’importo mensile di circa euro 1.100.
Le domande potranno essere presentate a Regione Lombardia entro le ore 14 del 16 settembre 2014 esclusivamente mediante il sistema “finanziamenti on line GEFO”.

Per informazioni rivolgersi ufficio paghe di Confagricoltura Mantova, tel. 0376-330719, o all’ufficio di zona di competenza.
 




Aziende agricole colpite dal terremoto, Confagricoltura Mantova, Finanziamenti ed aiuti, Terremoto



precedente: Prezzi rilevati in Borsa Merci.
successivo: Pac, Confagricoltura Mantova ribadisce il proprio no all’accordo stato-regioni.


Internet partner: Omega-Net
[www.omeganet.it]

Art direction by: Fachiro Strategic Design
[www.fachiro.com]